DSC_0076-1.jpeg

Sono Pasqualina, in arte Pasly e questa è la mia visione del gioiello.

Da piccola amavo osservare, provare e studiare i gioielli che mia nonna conservava nel suo portagioie. È iniziato così il mio interesse per il mondo dei gioielli, sono diventata prima maestro orafo e poi ingegnere orafo. Da qualche tempo però ho messo in atto una rivoluzione: generare bellezza gentile da indossare. Grazie anche alla mia vittoria  agli Oscar Green per l'innovazione in agricoltura ha avuto inizio così una nuova professione, prima non presente nel panorama italiano, quella dell'agridesigner. Ho unito esperienze, competenze e attenzione per la terra, perché per me niente è più prezioso di madre natura.

DSC_0526-1 - Copia.jpeg

Oggi per amore mi trovo divisa tra Piemonte e Calabria, dove ha sede la mia attività e dove è nato tutto. Sempre itinerante, cittadina del mondo e delle occasioni che può offrire, non mi pongo limiti, anzi mi lascio contaminare da tutto ciò che vivo e mi circonda. E’ così che nascono le ispirazioni migliori che danno vita ad uno stile eclettico e ricercato legato spesso alle mie radici. Con questo spirito e grazie all' incontro casuale con Marta Marzotto, donna incredibile che ha lasciato un segno profondo, è nato anche il nome del mio brand, Pasly.

DSC_0136-1.jpeg

Da allora tante le collaborazioni, i premi, i riconoscimenti ricevuti, come tanti gli articoli e le interviste dedicate alla mia nuova visione del gioiello,  che punta su qualità e design tipica del nostro made in Italy e, come piace dire a me, del made in Sud.